Ci siamo liberati ieri ci liberemo oggi

Ci siamo liberati ieri ci liberemo oggi
25 Aprile 2014: appuntamento in Valnerina. Clicca sull'immagine

mercoledì 29 febbraio 2012

NOI E NO TAV

Luca Abbà
Noi e la No Tav

Esprimiamo, assieme alla nostra più decisa solidarietà al popolo di Val Susa, l’augurio più vivo di pronta guarigione a Luca Abbà, affinché familiari ed amici possano riabbracciarlo.
Mentre scriviamo la militarizzazione della valle continua e violente cariche della polizia sono in corso contro i manifestanti che bloccano l’A32. 

Continua »

Print Friendly and PDF

martedì 28 febbraio 2012

QUELL'AMERICANATA DELLA MMT (2)

Una teoria economica imperialistica?
La Modern Money Theory o il mito della Cornucopia 
(seconda parte)


di Moreno Pasquinelli

«Potevamo andare al summit di Rimini a dire queste cose? Meglio di no.  E comunque non sarebbe stato possibile, visto che il Barnard l’ha organizzato alla stregua di un simposio di sacerdoti gnostici, quasi si trattasse di un rito per seguaci o iniziati».

Continua »

Print Friendly and PDF

lunedì 27 febbraio 2012

QUELL'AMERICANATA DELLA MMT


La Modern Money Theory o il mito della Cornucopia

(prima parte)


di Moreno Pasquinelli


Se una cosa sembra una papera, cammina come una papera e fa qua-qua, probabilmente è proprio una papera”.

L’economia, l’abbiamo detto in passato, è sempre economia politica.

Continua »

Print Friendly and PDF

domenica 26 febbraio 2012

E' MORTO GIULIO GIRARDI

Giulio Girardi
Rilanciamo dal sito della Marcia Globale per Gerusalemme:


Apprendiamo, nel dolore, che oggi ci ha lasciato per sempre, dopo lunga malattia, Giulio Girardi.

Continua »

Print Friendly and PDF

CHI HA PRE-SCRITTO LA PRESCRIZIONE DI BERLUSCONI?

Chiedete al Quirinale

di MdS*

Sorpresa: la famosa «indipendenza» della magistratura non è stata così indipendente dal patto golpista che ha portato Monti al governo. Qualcuno se ne può stupire? Sì, i cretini.

Per gli antiberlusconiani è stato un duro colpo. Non solomister B ne è uscito assolto, sia pure «prescritto», ma il lavoretto è stato congegnato proprio da quella magistratura a cui avrebbero voluto affidare l'Italia, se non fosse che nel frattempo i loro amici banchieri sono stati un po' più svelti a mettersela in tasca.

Continua »

Print Friendly and PDF

Gubbio, il muro della paura e quello dell'indifferenza

Dopo lo stordimento, dopo la gogna e la vergogna, familiari e compagni di Orfeo Goracci e degli arrestati hanno trovato la forza di alzare la testa. Facendosi coraggio, vincendo le intimidazioni e il terrorismo mediatico, si sono raggruppati e hanno iniziato una raccolta di firme. L'hanno iniziata in un luogo simbolico, in Piazza dei 40 Martiri. Il 22 giugno 1944, come rappresaglia contro un'azione dei Gap, i nazisti fucilarono 40 eugubini.


Continua »

Print Friendly and PDF

sabato 25 febbraio 2012

AI PIEDI DELLA GERMANIA

cambio marco-euro (clicca per ingrandire)
La botte piena e la moglie ubriaca

di Roberto Romano*

Pubblichiamo d'appresso un articolo apparso su Il manifesto del 23 febbraio. Esso mette in evidenza quanto la Germania abbia guadagnato con l'introduzione dell'euro (che corrispose ad una robusta svalutazione del marco dando così una spinta alle sue esportazioni) e quanto ci continui a guadagnare. Ma il Romano non riesce a uscire dal perimetro del politicamente corretto, tipico del giornale che lo ospita. Non la dice tutta.

Continua »

Print Friendly and PDF

venerdì 24 febbraio 2012

TEORIA MONETARIA MODERNA?

«La MMT ci salverà dalla Grande Contrazione»?


di Federico Rampini*

Siamo alle porte del "grande evento". Promosso da Paolo Barnard, dal 24 al 26 febbraio, si svolgerà a Rimini l'atteso SummitModern Money Theory 2012
Venerdì pubblicheremo un pezzo in cui spieghiamo perché la Teoria Monetaria Moderna non ci convince, a partire dal concetto di denaro che essa sottende. Ci pare importante tuttavia discuterne seriamente. Per questo offriamo ai lettori un intervento della nota penna obamiana di Repubblica il quale, pur se con piccole sbavature, spiega cos'è la MMT e chi sono i suoi  teorici.

Continua »

Print Friendly and PDF

giovedì 23 febbraio 2012

GRECI E ITALIANI

«Stessa faccia, stessa razza»... Palle diverse?


di Piemme


Com'è noto, ad aprile, i greci saranno chiamati alle urne (forse). Gli oligarchi europei, la finanza predatoria e i loro luogotenenti di Atene sono più che inquieti, in preda al terrore.

Continua »

Print Friendly and PDF

mercoledì 22 febbraio 2012

I FORCONI BUSSANO ALLE NOSTRE PORTE

Mariano Ferro
«PERCHÉ SAREMO A CHIANCIANO TERME»

di Movimento dei forconi Ferro-Scarlata GRUPPO UFFICIALE



«MARIANO FERRO E IL MOVIMENTO DEI FORCONI SARANNO A CHIANCIANO IL 10-11 MARZO INVITATI ALL'ASSEMBLEA NAZIONALE DEL MOVIMENTO POPOLARE DI LIBERAZIONE, CONVINTI CHE OCCORRA FAR CONOSCERE LA RIVOLTA SICILIANA ANCHE A TUTTI GLI ALTRI MOVIMENTI DI LOTTA CHE OPERANO INCESSANTEMENTE PER LA GIUSTIZIA SOCIALE, IL RISPETTO DELL'AMBIENTE E LA DIGNITA' DEL LAVORO.

Continua »

Print Friendly and PDF

CASO GORACCI: ANCH'IO DICO LA MIA

Capro espiatorio
Diffamazione disgustosa

di Antonio Moscato*

Avevo molti dubbi sul caso Goracci, l’ex sindaco di Gubbio arrestato con accuse infamanti. Lo avevo conosciuto poco dopo la sua elezione, che era avvenuta in conflitto con la federazione del PRC di Perugia, la segreteria regionale e quella nazionale: contro ogni previsione e alla faccia di tutte le prediche il PRC eugubino aveva corso da solo, senza accordi con il PDS. E aveva vinto.

Continua »

Print Friendly and PDF

martedì 21 febbraio 2012

I CONTI CHE NON TORNANO

La recessione come fattore crucialee i numeri falsi del governatore Visco


di Leonardo Mazzei*


Le previsioni economiche sono assai meno attendibili di quelle meteorologiche. Ma l'economia, come la meteorologia, presenta tante di quelle sfumature da consentire un profluvio di dati. Una caterva di numeri che spesso affoga ogni possibilità di ragionamento. Eppure le cose non sono così complesse come sembra. Ma cosa c'è di meglio del dogma della «complessità» per legittimare l'attuale casta al potere? Una casta ben più potente e pericolosa di quella stracciona e infingarda che gli fornisce il supporto parlamentare a «prescindere».

Continua »

Print Friendly and PDF

lunedì 20 febbraio 2012

I FORCONI, LA REPUBBLICA E ANTONIO GRAMSCI

Roma: 15 ottobre 2011
Vecchi arnesi

di Maurizio Fratta


Come si sa il quotidiano la repubblica è una fabbrica dove si produce in serie quello che si chiama il senso comune di sinistra. Ci vorrà tempo per bonificare ciò che questo quotidiano ha devastato. Intanto il quotidiano ha lanciato una vera e propria offensiva di intossicazione delle coscienze, bersaglio, il Movimento dei Forconi. E' scesa in campo una firma prestigiosa, quella di Francesco Merlo

Continua »

Print Friendly and PDF

domenica 19 febbraio 2012

I MORALISTI E LA MORALE

San Francesco e il lupo di Gubbio

di Moreno Pasquinelli



Nota è la storia, per altri leggenda, di come San Francesco ammansì il feroce Lupo di Gubbio.
Si narra che a Gubbio «Un lupo grandissimo, terribile e feroce, che non solo divorava gli animali, ma anche gli uomini, al punto che i cittadini avevano una gran paura, poiché si avvicinava spesso alla città. Tutti uscivano armati dalla città, come se andassero a combattere e, nonostante ciò, se qualcuno da solo si imbatteva in lui non era in grado di difendersi. Così per paura del lupo essi giunsero al punto che nessuno osava uscire dalla città». 

Continua »

Print Friendly and PDF

sabato 18 febbraio 2012

CASO GORACCI: AL PEGGIO NON C'E' LIMITE

Da sinistra: Enrico Flamini, segretario
provinciale Prc Perugia, Damiano Stufara, Presidente
gruppo consiliare Prc in Regione e Orfeo Goracci
Il presunto mostro stalinista e i mostri "democratici" Doc


Al peggio, come si sa, non c'è limite. 
Dopo la gragnuola di attacchi e di calunnie ai danni di Goracci, della Ercoli e degli altri compagni arrestati [la dichiarazione dei tre segretari locali di Rifondazione, quella del segretario nazionale Ferrero, dopo quelle del Pdl, del Pd, delle donne del Prc e di quelle di Sel], tutti genuflessi ai piedi della Procura, e tutti avendo contribuito a trasformare un'accusa di parte in sentenza passata in giudicato,  è arrivato l'annuncio-monster del Prc nazionale che, in quanto "parte lesa" dice di costituirsi parte civile al processo. Siamo rimasti basiti.

Continua »

Print Friendly and PDF

MPL (11): BUONA NUOVA

Mariano Ferro (sopra) e Felice Floris (sotto)
Oltre a Mariano Ferro del Movimento dei Forconi siciliani anche Felice Floris, del Movimento dei pastori sardi, sarà con noi a Chianciano


Ordine dei lavori dell'Assemblea del Movimento Popolare di Liberazione

sabato 10 marzo

Continua »

Print Friendly and PDF

giovedì 16 febbraio 2012

MPL (10): NON COME I POLLI DI RENZO!


Chianciano Terme 10-11 marzo

MARIANO FERRO del Movimento dei “Forconi” siciliano e FELICE FLORIS saranno a Chianciano


NUOVO ORDINE DEI LAVORI DELL'ASSEMBLEA NAZIONALE PER IL MPL

Come sapete l’Assemblea, che doveva svolgersi ai primi di febbraio, causa neve, è stata posticipata al 10-11 marzo. Nel frattempo è andato avanti il flusso degli accadimenti, nazionali e internazionali.

Continua »

Print Friendly and PDF

mercoledì 15 febbraio 2012

GUBBIO: LA TORBIDA INCHIESTA DI PERUGIA

Orfeo Goracci
Guerra per bande in umbria
Lo scandaloso arresto di Orfeo Goracci

Dichiarazione di Moreno Pasquinelli e video intervista

Sento il dovere di esprimere la mia più sincera vicinanza ad Orfeo Goracci, come pure agli altri compagni arrestati e quindi manifestare una vibrata protesta per questa nuova impresa della Procura di Perugia, ancora una volta in sodalizio con i famigerati Ros dei carabinieri.

Continua »

Print Friendly and PDF

NON DIMENTICHIAMO LA PALESTINA

Gerusalemme
30 Marzo 2012: marcia globale per Gerusalemme
Firma anche tu l'Appello!

L'ELENCO DEI PRIMI FIRMATARI


All’Appello hanno già aderito: Alex Zanotelli, sacerdote cattolico e missionario comboniano, Margherita Hack, Astrofisica, Danilo Zolo, filosofo del diritto,

Continua »

Print Friendly and PDF

martedì 14 febbraio 2012

LA GRECIA SI E' ARRESA, I GRECI NO

L'opposizione popolare greca non riesce a fare fronte. Tra
 le cause il settarismo riformista del Kke, da una parte,
dall'altra la "furia del dileguare" di certa estrema sinistra. 
La disfatta e la (possibile) riscossa

di Leonardo Mazzei*

La Grecia piange, le Borse sorridono. E' questa la fotografia del «giorno dopo». Ma c'è un altro modo di guardare agli eventi di ieri: se la Grecia si è arresa, i greci no. Le fiamme di Atene non hanno fermato il voto parlamentare, ma hanno reso evidenti le condizioni in cui è avvenuto. Un voto contro il volere del popolo greco, un voto che annulla ogni parvenza di sovranità nazionale, la morte manifesta della democrazia parlamentare.

Continua »

Print Friendly and PDF

lunedì 13 febbraio 2012

GRECIA IN FIAMME


Atene: 12 febbraio 2012
Cosa è successo davvero ieri ad Atene

di Savas Michael-Matsas*

Malgrado non ci convinca del tutto il giudizio delle lotte in corso in Grecia come "quasi insurrezionali", nonostante la riproposizione pura e semplice di tattiche insurrezionali di un tempo, questo affresco del compagno e amico Savas rende l'idea di cosa stia realmente accadendo in Grecia. Popolo al quale esprimiamo la nostra più sincera solidarietà.

Continua »

Print Friendly and PDF

EURODELITTO ED EUROCASTIGO


Atene: 12 febbraio 2012

Dice uno di sinistra: «Ma la vostra posizione non è leghista»?


di Alberto Bagnai*

(Avviso al lettore: in questo post si alluderà a situazioni sconvenienti e si farà esteso impiego del turpiloquio, in particolare di quello di tradizione labronica, per il quale si rinvia al fondamentale testo di Giorgio Marchetti (1996) Il Borzacchini universale – Dizionario ragionato di lingua volgare, anzi volgarissima d’uso del popolo alla fine del secondo millennio, Firenze: Ponte alle Grazie. Se ne sconsiglia pertanto la lettura alle anime belle piddine sprovviste di cilicio e/o non accompagnate dal proprio padre spirituale.)

Continua »

Print Friendly and PDF

domenica 12 febbraio 2012

GRECIA: VIVERE O MORIRE? VIVERE!

Nella catastrofe un buona notizia. Non solo scontri 
con la polizia, ma contropotere popolare reale
Il caso esemplare dei lavoratori dell'ospedale di Kilkis

E' in corso (sono le ore 22:52 del 12 febbraio) la cruciale riunione del Parlamento greco che deve approvare, per potere usufruire del prestito europeo di circa 130Mld di euro, misure di massacro sociale ben peggiori di quelle recenti. Vedremo, se saranno in tanti, i deputati del Pasok e di Nuova democrazia ad ammutinarsi, e a raggiungere le fila dell'opposizione. In questo caso gli oligarchi europei potrebbero non concedere il prestito, che usano come una pistola alla tempia della Grecia. Potrebbero cioè, altro che balle!, determinare il default e l'uscita del paese dall'euro (non necessariamente dall'Unione). In questo contesto ci pare importante segnalare ai lettori quanto accaduto nella cittadina di Kilkis. L'ospedale è stato occupato da infermieri e dottori che hanno diffuso un appello. C'è maturità tra i lavoratori greci, ma di questo non si parla, si parla solo dei black bloc.

Continua »

Print Friendly and PDF

OBAMA, MONTI, GLI U.S.A. E LA U.E.

Obama e Monti
Lupus in fabula

Il 9 gennaio scorso pubblicammo la critica del Pasquinelli [Non ci resta che piangere?] alle tesi di Piero Pagliani, secondo il quale, (a) la crisi dell'eurozona era anzitutto il risultato dell'assalto demolitore della grande finanza anglo-sassone, che vorrebbe azzoppare l'ascesa della Germania. Di qui, (b), la tesi che le forze antagoniste europee, italiane in particolare, avrebbero dovuto preferire e sostenere, in funzione anti-americana, un'euro-germania al disfacimento dell'Unione europea.
In occasione del viaggio di Monti a Washington Obama ha concesso un'intervista a LA STAMPA nella quale Obama spiega chiare le ragioni per cui, per gli Stati Uniti, la fine dell'eurozona, rappresenterebbe una disastro economico e geopolitico dalla portata incalcolabile. Ognuno tiri le sue conclusioni su come stanno le cose.

Continua »

Print Friendly and PDF

sabato 11 febbraio 2012

MPL (9) VERSO L'ASSEMBLEA DEL 10--11 MARZO

Dove ci riuniamo? Come partecipare?
Ordine dei lavori

Prenota!

L'Assemblea nazionale del MPL è stata posticipata a sabato 10 e domenica 11 marzo. Per prenotazioni: movimentopopolarediliberazione@gmail.com, oppure telefonare al 347.7815904 (Leonardo). 

Continua »

Print Friendly and PDF

MONTI L'AMERICANO

Veni, Vidi, Monti


di Beppe Grillo*

Sulla questione del diritto di cittadinanza agli immigrati Grillo ha preso una gravissima cantonata. Con questo pezzo qui sotto quasi quasi lo perdoniamo...

«La copertina del TIME a Monti è strameritata. Lo spread è sotto controllo. Il bund non fa più paura.

Continua »

Print Friendly and PDF

MIMMO PORCARO: CAMBIARE LA TATTICA E LA STRATEGIA



«Loro hanno due fronti, noi dobbiamo costruire il nostro»


di Mimmo Porcaro*

La proposta di Porcaro è musica per le nostre orecchie:  «Il “riassunto ideologico” dell’epoca attuale, la chiave per aggregare strati sempre più vasti di cittadini, deve essere quindi la lotta per la sovranità popolare. E ciò implica immediatamente la lotta per la sovranità nazionale».  Il Porcaro va in profondità. Egli sottolinea come il mondo del lavoro sia tagliato in due: (A) da una parte lavoratori dipendenti a bassa qualificazione, autonomi che sono in realtà più dipendenti dei primi (si pensi al lavoro dell’autotrasportatore, strettamente legato – a rischio della vita – ai tempi dell’impresa) e ceto medio fortemente impoverito dalla crisi generale. La parte (B) è composta da dipendenti ed autonomi ad alta qualificazione. (A) si allea ad alcune frazioni, meno forti, della borghesia anche perché (B), si allea di fatto alla frazione forte, globalista ed europeista del nostro capitalismo. Occorre spezzare entrambi questi blocchi sistemici per costruire un Fronte anti-sistemico, fondato su una forte base politica, che non abbia paura del populismo, della sovranità nazionale, dell'uscita dall'Unione europea per un nuovo spazio geopolitico che guardi al Mediterraneo

Continua »

Print Friendly and PDF

venerdì 10 febbraio 2012

PARLA JOSEPH STIGLITZ

Il Nobel Jospeh Stiglitz
La Ue strangola la Grecia e si scava la fossa

di L'Observatoire de l'Europe* 

Ieri, 9 febbraio, dicevano che il negoziato triangolare tra Atene, le banche creditrici e la Ue, si era concluso con l'accordo.Invece no. L'Eurogruppo, riunitosi ieri sera a Bruxelles, ha chiesto ad Atene un ulteriore impegno prima di autorizzare la concessione dei 130 miliardi di euro di nuovi aiuti. Non bastano agli eurocrati gli inauditi sacrifici già fatti dai greci e quelli ulteriori garantiti da Papademos pur di ottenere gli aiuti. Gli eurocrati chiedono ad Atene un'austerità ancora più spietata. Ma sono folli questi qui? Non vedono che proprio le loro politiche, oltre tutto, hanno aggravato la crisi debitoria greca? E' proprio quello che sostiene il primo dei keynesiani. Non pensiamo che la soluzione che propone possa davvero evitare un nuovo crack sistemico, tuttavia la sua denuncia delle politiche di austerità è condivisibile, ed anche il suo pronostico sull'euro moribondo.

Continua »

Print Friendly and PDF

giovedì 9 febbraio 2012

MPL (8) VERSO L'ASSEMBLEA DEL 10--11 MARZO

Non solo idee, ci vogliono dei fatti, degli esempi


A causa del maltempo l’assemblea nazionale prevista per il 4-5 febbraio è stata posticipata al 10-11 marzo prossimi, sempre a Chianciano Terme. L'assemblea —tranne la sessione serale  tra le ore 21:00 e le 24:00, dedicata all'approvazione del Manifesto e all'elezione della direzione politica— è aperta a tutti i simpatizzanti. La giornata di domenica tavola rotonda sulla costruzione del Fronte ampio.

Continua »

Print Friendly and PDF

ASPETTANDO L’APOCALISSE

L’Ideologia del Collasso, l'area anarchica e la Mancanza di Responsabilità Rivoluzionaria

da Anarchaos

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo contributo, figlio della discussione nell'area anarchica, che ci riguarda tuttavia tutti. Occorre in effetti contrastare ogni visione apocalittica sulla fine del mondo. Come contrastarla? Su questo abbiamo idee differenti dall'autore, che sembra liquidare come compromissoria  ogni prassi che non sia d'attacco. In verità, tranne che nelle fasi di crisi rivoluzionaria, ovvero quando le masse esigono un cambio sistemico, di norma la prassi antagonista consiste per forza di cose nella difesa. La resistenza ben condotta, quando necessario la ritirata ben ordinata, sono le premesse per la controffensiva.

Continua »

Print Friendly and PDF

mercoledì 8 febbraio 2012

SIAMO CON VOI!

Finalmente in rete il sito ufficiale del 
Movimento dei Forconi di Mariano Ferro
Invia anche tu messaggi di solidarietà: movimentodeiforconi@hotmail.it

Continua »

Print Friendly and PDF

UN FUTURO SENZA EURO

NATO-UE: FRATELLI GEMELLI (clicca per ingrandire)
Cosa accadrà davvero all’Europa senza l’euro
e senza la Ue?


di Bruno S Frey*


Che succederebbe se l’euro collassasse? Per molti, la risposta è: un assoluto disastro. Ma questo articolo sostiene che identificare l’Europa con l’UE e con l’euro, come molti politici fanno, è del tutto fuorviante. Un eventuale crollo dell’euro e dell’UE può essere visto come un’opportunità per l’evoluzione di una migliore Europa futura.

Continua »

Print Friendly and PDF

martedì 7 febbraio 2012

GRECIA: PRIMA DEL 20 MARZO

Tabella n.1: quotazioni dei Cds sui debiti sovrani
di alcuni paesi. L'Italia è settima nella classifica mondiale
dei paesi ad alto rischio. La grecia è oramai data per 
spacciata. (Clicca per ingrandire)
L'imminente default ellenico e la sorte dell'euro


di Moreno Pasquinelli


Le bugie hanno le gambe corte


I nostri lettori più attenti ricorderanno  quando, all'inizio del 2010, esplose la questione del debito greco. Prendeva avvio il contagio ai cosiddetti Piigs e con esso il terremoto dell'eurozona. Nel maggio del 2010, a frittata mezza fatta, l'Unione europea, dopo aver apparentemente piegato le resistenze tedesche, si decise per il pacchetto d'aiuti ad Atene di circa 120 miliardi di euro. Gli eurocrati ci dissero, a ruota i politici e i media mainstream, che l'euro e Atene erano fuori pericolo.

Continua »

Print Friendly and PDF

lunedì 6 febbraio 2012

ECOLOGIA, CAPITALISMO E SOCIALISMO

I sei pilastri della conversione ecologica dell’economia 

di Guido Viale*


Sostanzialmente condivisibili le proposte di Viale. Quel che Viale non esplicita chiaramente è che una conversione ecologica dell’economia, così come egli la descrive, presuppone che la sfera economica sia subordinata a quella politica; ovvero che la politica modelli l’econonia affinché la natura e l’uomo, e non il capitale e il valore di scambio, siano considerati i beni supremi. La conversione ecologica implica dunque un sistema non-più-mercantile, in cui le risorse e i mezzi di produzione e di scambio diventino proprietà sociale, siano posti cioè sotto il controllo della collettività.

Continua »

Print Friendly and PDF

sabato 4 febbraio 2012

DOVE VA A PARARE MARIO MONTI?

Art. 18: come volevasi dimostrare...
e anche peggio


di Piemme


Nell'intervista telecomandata di ieri a repubblica.it Monti, così almeno dicono i giornali di oggi,  si  è visto obbligato a fare  retromarcia sulla battuta più antipopolare degli ultimi tempi. In realtà Monti non ha fatto alcuna retromarcia. Ecco infatti come ha rideclinato la cosa:  «Il posto fisso monotono, presa fuori dal contesto può prestarsi a un equivoco, io dico che i giovani devono abituarsi all'idea di non avere un posto con lo stesso datore di lavoro e la stessa sede per tutta la vita».

Continua »

Print Friendly and PDF

venerdì 3 febbraio 2012

UNA (STRAORDINARIA) STORIA SICILIANA

Catania, 2 Febbraio: Assemblea popolare.
Mariano Ferro e Giuseppe Richichi
Il movimento dei Forconi ad un bivio

Cronaca dell'assemblea di ieri a Catania

di Sollevazione


Ieri eravamo a Catania, all'assemblea generale, indetta all'ultimo momento, dai movimenti di protesta siciliani. C'erano tutti, a cominciare dai Forconi di Mariano Ferro e Forza d'Urto di Giuseppe Richichi (Onda d'urto che è oramai il nome della alleanza dei diversi movimenti di lotta).

Continua »

Print Friendly and PDF

SALERNO: CRONACA DI UN'ASSEMBLEA

L'euro, il debito e il futuro dell'Italia

riceviamo dai compagni di Salerno

Venerdì 27 gennaio si è svolta nell'Aula magna del Liceo-Ginnasio "F.De Sanctis" di Salerno un'assemblea pubblica sul tema : "Il mito dell'Europa. Fuori dal debito,fuori dall'euro?" sui temi e le relazioni del convegno di Chianciano Terme del 22-23 ottobre 2011 dal titolo "Fuori dal debito, fuori dall'euro", organizzato da Rivoluzione Democratica. Ha introdotto Nello De Bellis, ha moderato Maurizio Del Grippo.

Continua »

Print Friendly and PDF

giovedì 2 febbraio 2012

AVVISO ALLE COMPAGNE E AI COMPAGNI: POSTICIPATA L'ASSEMBLEA NAZIONALE DEL MPL

A causa delle abbondanti nevicate verificatesi nella zona di Chianciano Terme e di quelle più abbondanti previste per questo fine settimana, ci vediamo costretti a posticipare la prevista Assemblea nazionale, che avrà luogo, quindi, il Sabato 10 e Domenica 11 Marzo sempre a Chianciano Terme.


Per informazioni telefonare al 347 7815904 (Leonardo Mazzei)

Continua »

Print Friendly and PDF

LO SCANDALOSO CASO DEL SENATORE LUSI

Rut, Velt, Dal e fFas: la nota banda dei quattro
Attingendo alla cassa... del morto

di MdS*

L'irresistibile storia di un partito che non c'è più, ma che ha (aveva) ancora la cassa e, quel che è peggio, il cassiere.

Continua »

Print Friendly and PDF

mercoledì 1 febbraio 2012

SICILIA: VOCI DAL CORTEO DEI FORCONI

Palermo 25 gennaio. Foto SOLLEVAZIONE
«Siamo come la pietra, non c'è più succo da spremere »

testimonianze raccolte da Sollevazione


Durante la manifestazione del Movimento dei Forconi, svoltasi a Palermo il 25 gennaio scorso, colpiva non solo la combattività, anche la voglia di parlare, di far sentire le proprie ragioni. Durante il percorso abbiamo raccolto alcune testimonianze audio, che ci sembra importante far conoscere ai nostri lettori. Esse ci forniscono uno spaccato della coscienza dei manifestanti, un elemento per mettere a fuoco la natura del Movimento.

Continua »

Print Friendly and PDF

MPL (7): VERSO L'ASSEMBLEA DEL 4-5 FEBBRAIO

Movimento, non partito

Si potrà seguire in tempo reale su questo sito e su Eco della rete, la diretta streaming dell'Assemblea del MPL 4 febbraio

 Anche alcuni di noi hanno l’idiosincrasia verso la cosiddetta “forma partito”. Tali e tante sono state le scottature che i più hanno preso militando nei partiti, che la gran parte ci pensano non una ma due volte prima di imbarcarsi in una nuova impresa politica.

Continua »

Print Friendly and PDF

EURO SÌ, EURO NO

Giulietto Chiesa
«Giulietto Chiesa:  né  capo né coda»

di Dario S.

Riceviamo e pubblichiamo

Sono uno che ha partecipato al processo Uniti e diversi, andato presto ramengo. Ed in quel frangente mi feci l'idea che Alternativa fosse il soggetto, tra gli altri, il più serio. Mi trovavo in sintonia con Giulietto Chiesa e le sue analisi che voi avete bollato come "complottiste".

Continua »

Print Friendly and PDF

Google+ Followers

Lettori fissi

Temi

crisi (476) economia (343) euro (320) Unione europea (275) sinistra (242) finanza (215) sfascio politico (206) resistenza (181) risveglio sociale (181) seconda repubblica (153) internazionale (151) alternativa (147) teoria politica (142) banche (126) Movimento Popolare di Liberazione (113) elezioni (112) imperialismo (88) berlusconismo (87) M5S (82) destra (78) sollevazione (77) antimperialismo (74) Grillo (73) debito pubblico (71) marxismo (71) proletariato (71) Mario Monti (67) sovranità nazionale (62) democrazia (60) sindacato (53) Libia (51) Rivoluzione Democratica (51) Movimento dei forconi (49) grecia (49) fiat (47) PD (46) Stati Uniti D'America (40) sovranità monetaria (40) proteste operaie (38) solidarietà (37) astensionismo (36) rifondazione (35) inchiesta (34) socialismo (34) azione (33) Emiliano Brancaccio (32) Leonardo Mazzei (31) unità anticapitalisa (31) Moreno Pasquinelli (30) Nichi Vendola (30) capitalismo (30) austerità (29) egitto (28) 9 dicembre (27) Assemblea di Chianciano terme (27) Siria (27) Germania (26) menzogne di stato (26) Medio oriente (25) costituzione (25) Sicilia (24) filosofia (24) fiom (24) geopolitica (24) islam (23) napolitano (23) sionismo (22) moneta (20) palestina (20) Europa (19) spagna (19) Alberto Bagnai (18) Francia (17) Mariano Ferro (17) Tunisia (17) ecologia (17) etica (17) guerra (17) Chianciano Terme (16) bce (16) campo antimperialista (16) Enrico Letta (15) Israele (15) immigrati (15) 15 ottobre (14) Matteo Renzi (14) default (14) fiscal compact (14) Syriza (13) capitalismo casinò (13) legge elettorale (13) silvio berlusconi (13) Cremaschi (12) Lega (12) Sel (12) religione (12) 14 dicembre (11) Tsipras (11) cina (11) fronte popolare (11) globalizzazione (11) populismo (11) Bagnai (10) OLTRE L'EURO (10) iniziative (10) liberismo (10) nazionalismi (10) repressione (10) vendola (10) Chavez (9) MMT (9) Negri (9) decrescita (9) pace (9) sovranità popolare (9) storia (9) Algeria (8) Bersani (8) Brancaccio (8) Ingroia (8) Marcia della Dignità (8) Mirafiori (8) ambiente (8) cultura (8) iran (8) neofascismo (8) nucleare (8) unità anticapitalista (8) Coordinamento nazionale della Sinistra contro l’euro (7) Esm (7) Fiorenzo Fraioli (7) Goracci (7) Ilva (7) MMT. Barnard (7) Marine Le Pen (7) Marino Badiale (7) Movimento pastori sardi (7) Venezuela (7) incontri (7) islanda (7) keynes (7) obama (7) rivoluzione civile (7) taranto (7) Bottega partigiana (6) Draghi (6) Ernesto Screpanti (6) Forconi (6) Monte dei Paschi (6) Ugo Boghetta (6) analisi politica (6) chiesa (6) cinque stelle (6) comunismo (6) golpe (6) scienza (6) Art. 18 (5) Bruno Amoroso (5) De Magistris (5) Diego Fusaro (5) Front National (5) Gennaro Zezza (5) Il popolo de i Forconi (5) Lavoro (5) Mimmo Porcaro (5) Nello de Bellis (5) No Monti Day (5) No debito (5) Pcl (5) Perugia (5) Quirinale (5) Regno Unito (5) Sergio Cesaratto (5) anarchismo (5) camusso (5) complottismo (5) di Pietro (5) elezioni siciliane (5) elezioni. Lega (5) europeismo (5) lira (5) magistratura (5) salerno (5) tremonti (5) umbria (5) ALBA (4) Aldo Giannuli (4) Alternative für Deutschland (4) Andrea Ricci (4) Articolo 18 (4) CSNR (4) Daniela Di Marco (4) Federalismo (4) Landini (4) Pier Carlo Padoan (4) Portogallo (4) Sefano Rodotà (4) Val di Susa (4) Vincenzo Baldassarri (4) Wilhelm Langthaler (4) afghanistan (4) appello (4) arancioni (4) beni comuni (4) brasile (4) cipro (4) cristianismo (4) elezioni siciliane 2012 (4) filo rosso (4) governo (4) irisbus (4) media (4) nazione (4) no tav (4) pomigliano (4) presidente della repubblica (4) proteste (4) referendum (4) salari (4) scuola (4) sinistra sovranista (4) sovranismo (4) svalutazione (4) wikidemocrazia (4) 19 ottobre (3) Anguita (3) Argentina (3) Bernd Lucke (3) Bin Laden (3) Cesaratto (3) Claudio Borghi (3) Claudio Martini (3) Comitato No Debito (3) Costanzo Preve (3) Danilo Calvani (3) Def (3) Dicotomia (3) Felice Floris (3) Fmi (3) GIAPPONE (3) Kke (3) Laura Boldrini (3) Lucio Chiavegato (3) Lupo (3) Massimo De Santi (3) Maurizio Fratta (3) Merkel (3) Nato (3) Piero Bernocchi (3) Pisapia (3) Prc (3) Rete dei Comunisti (3) Russia (3) Stato di diritto (3) Ungheria. jobbink (3) antifascismo (3) bankitalia (3) bipolarismo (3) carceri (3) cuba (3) fratelli musulmani (3) governo Renzi (3) il manifesto (3) inflazione (3) internazionale azione (3) internet (3) laicismo (3) legge truffa (3) partito (3) patrimoniale (3) presidenzialismo (3) ratzinger (3) sardegna (3) terremoto (3) violenza (3) wikileaks (3) 11 settembre (2) 12 aprile (2) 27 ottobre 2012 (2) Agenda Monti (2) Bahrain (2) Berretti Rossi (2) Brushwood (2) Cile (2) Contropiano (2) D'alema (2) Eugenio Scalfari (2) Fidesz (2) Forza Italia (2) Francesco Piobbichi (2) Frosinone (2) Frédéric Lordon (2) Giorgio Cremaschi (2) Giulietto Chiesa (2) Grottaminarda (2) Imu (2) Loretta Napoleoni (2) Marco Mainardi (2) Marco Passarella (2) Marocco (2) Mussari (2) Oscar Lafontaine (2) Paolo Savona (2) Papa Francesco (2) PdCI (2) Pdl (2) ROSSA (2) Salistrari (2) Scilipoti (2) Stato (2) Stefano D'Andrea (2) Stiglitz (2) Turchia (2) Ucraina (2) Yemen (2) anarchici (2) borsa (2) calunnia (2) casa pound (2) cinema (2) comitato di Perugia (2) deficit (2) derivati (2) diritto di cittadinanza (2) dollaro (2) donna (2) energia (2) giovani (2) governicchio (2) indignati (2) irlanda (2) isu sanguinis (2) ius soli (2) jihadismo (2) liberosambismo (2) marina silva (2) paolo vinti (2) pensioni (2) porcellum (2) razionalismo (2) risorgimento (2) sanità. spending review (2) saviano (2) sinistra anti-nazionale (2) spesa pubblica (2) terzo polo (2) uniti e diversi (2) università (2) xenofobia (2) 11-12 gennaio 2014 (1) 14 novembre (1) 25 aprile 2014 (1) 31 marzo a Milano (1) 6 gennaioMovimento Popolare di Liberazione (1) 9 novembre 2013 (1) A/simmetrie (1) Alavanos (1) Alberto Perino (1) Alcoa (1) Alessandro Mustillo (1) Alessandro Trinca (1) Amoroso (1) Angelo di Carlo (1) Antonello Cresti (1) Antonio Guarino (1) Ars (1) Ars Longa (1) Ascheri (1) Augusto Graziani (1) BRI (1) Banca centrale europea (1) Barbara Spinelli (1) Basilicata (1) Belgio (1) Bielorussia (1) Bifo (1) Bilancio Ue (1) Bilderberg (1) Bini Snaghi (1) Bisignani (1) Boikp Borisov (1) Bolkestein (1) Bretagna (1) Brindisi (1) Bruderle (1) Bulgaria (1) CGIL (1) CLN (1) Cambiare si può (1) Cammino per la libertà (1) Cancellieri (1) Carc (1) Carchedi (1) Carmine Pinto (1) Casaleggio (1) Casini (1) Cassazione (1) Claudio Maartini (1) Claus Offe (1) Corea del Nord (1) Corea del Sud (1) Corriere della sera (1) Crimea (1) Debt Redemption Fund (1) Del Rio (1) Der Spiegel (1) Die Linke (1) Dimitris Christoulias (1) Domenico Losurdo (1) Domenico Quirico (1) ECO (1) Elctrolux (1) Elinor Ostrom (1) Emmeffe (1) Emmezeta (1) Enrico Grazzini (1) Erdogan (1) Eugenio Scalgari (1) F.List (1) FF2 (1) Fabiani (1) Fabriano (1) Favia (1) Ferrero (1) Finlandia (1) Fiorito (1) Foligno (1) Francesco Garibaldo (1) Francesco Salistrari (1) Fronte della gioventù comunista (1) Fuori dall'euro (1) GMJ (1) Genova (1) George Soros (1) Gesù (1) Gezi park (1) Giacomo Vaciago (1) Giancarlo Cancelleri (1) Gianni Ferrara (1) Giuli Sapelli (1) Giulio Girardi (1) Giuseppe Pelazza (1) Giuseppe Travaglini (1) Godley (1) Goldman Sachs (1) Gramsci (1) Guido Lutrario (1) Guido Viale (1) HAMAS (1) Haitam Manna (1) Haiti (1) Haver Analytics (1) Hezbollah (1) Hollande (1) Ida Magli (1) Indesit (1) Italia dei valori (1) J.Habermas (1) Jacques Sapir (1) James Holmes (1) Jean-Claude Lévêque (1) Jens Weidmann (1) João Ferreira (1) Jugoslavia (1) Kirchner (1) Kruhman (1) Kyenge (1) L'Aquila (1) La via maestra (1) La7 (1) Lagarde (1) Legge Severino (1) Lenin (1) Lidia Undiemi (1) Logistica. Ikea (1) Luciano B. Caracciolo (1) Luciano Canfora (1) Luciano Vasapollo (1) Luciano Violante (1) Lucio Magri (1) Lucio garofalo (1) Luigi Nanni (1) Luigi Preiti (1) M5 (1) MNLA (1) Maastricht (1) Mali (1) Marchionne (1) Marco Ferrando (1) Marco Fortis (1) Maria Rita Lorenzetti (1) Mario Draghi (1) Martin Wolf (1) Massimo Bontempelli (1) Maurizio Alfieri (1) Mentana (1) Merloni (1) Michael Jacobs (1) Michele fabiani (1) Mincuo (1) Moldavia (1) Monicelli (1) Morgan Stanley (1) Naji Al-Alì (1) Nepal (1) Noam Chomsky (1) Nord Africa (1) Omt (1) Onda d'Urto (1) Pakistan (1) Paolo Becchi (1) Paolo dall'Oglio (1) Papa (1) Partito del Lavoro (1) Patrizia Badii (1) Perù (1) Piero Ricca (1) Piero valerio (1) Pizzarotti (1) Porto Recanati (1) Preve (1) Prodi (1) Profumo (1) Puglia (1) Quantitative easing (1) Quisling (1) Raffaele Ascheri (1) Rapporto Werner (1) Ras Longa (1) Riccardo Bellofiore (1) Riccardo Terzi (1) Rizzo (1) Roberto D'Orsi (1) Roberto Musacchio (1) Rodoflo Monacelli (1) Romney (1) SInistra popolare (1) Salvatore D'Albergo (1) Sapir (1) Sebastiano Isaia (1) Sergio Bellavita (1) Sergio Bologna (1) Slai Cobas (1) Solone (1) Sorrentino (1) Spoleto (1) Standard & Poor's (1) Stefano Fassina (1) Stefano Lucarelli (1) Stefano Musacchio (1) Storace (1) Sudafrica (1) TPcCSA (1) Thatcher (1) Tonguessy (1) Transatlantic Trade and Investment Partnership (1) Transnistria (1) Trilateral (1) Troika (1) Ttip (1) Udc (1) Ungheria (1) Unio (1) Veltroni (1) Viale (1) Viktor Orban (1) Vincenzo Sparagna (1) Visco (1) Vittorio Bertola (1) Vladimiro Giacchè (1) W. Streeck (1) Warren Mosler (1) Wen Jiabao (1) Zizek (1) Zolo (1) alleanze (1) alt (1) amnistia (1) andrea zunino (1) apocalisse (1) aree valutarie ottimali (1) assemblea nazionale del 22 e 23 ottobre (1) ateismo (1) austria (1) ballarò (1) battisti (1) benessere (1) bilancia dei pagamenti (1) bonapartismo (1) bontempelli (1) carlo Sibilia (1) carta dei principi (1) censis (1) chokri belaid (1) comitato per la salvaguardia dei numeri reali (1) corruzione (1) cristianesimo (1) david harvey (1) debitori (1) decescita (1) denaro (1) disoccupazione (1) enel (1) ennahda (1) estremismo (1) euroi (1) export (1) facebook (1) fallimenti (1) felicità (1) femminicidio (1) finan (1) finaza (1) fisco (1) foibe (1) forza nuova (1) giacobinismo (1) giornalismo (1) gold standard (1) governabilità (1) grande coalizione (1) guerra valutaria (1) i più ricchi del mondo (1) import (1) indulto (1) industria italiana (1) internazionalismo (1) intervista (1) iraq (1) italia (1) la grande bellezza (1) legalità (1) legge del valore (1) leva (1) libano (1) liberalizzazioni (1) lula (1) maghreb (1) mandato imperativo (1) manovra (1) marcia globale per Gerusalemme (1) marxisti dell'Illinois (1) massimo fini (1) memoria (1) militarismo (1) minijobs. Germania (1) necrologi (1) negazionismo (1) noE-45 autostrada (1) nobel (1) norvegia (1) occupy wall street (1) olocausto (1) operaismo (1) partiti (1) polizia (1) precarietà (1) primarie (1) queswjepjelezioni (1) quinta internazionale (1) rappresentanza (1) rete 28 Aprile (1) riformismo (1) risve (1) sciopero (1) seisàchtheia (1) seminario (1) serbia (1) sindacalismo di base (1) sindalismo di base (1) sinistra critica (1) sme (1) social forum (1) social media (1) socialdemocrazia (1) società (1) sovrapproduzione (1) studenti (1) tasse (1) teoloogia (1) terzigno (1) trasporto pubblico (1) troll (1) tv (1) uassiMario Monti (1) ueor (1) valute (1) vattimo (1) vincolo di mandato (1) yuan (1) zanotelli (1) zapaterismo (1)